Memoria

Memoria come traccia che si lascia dietro di sé, sia nella storia collettiva che individuale.

COS’È LA MEMORIA?

Dal vocabolario apprendiamo che la memoria è la funzione psichica di riprodurre nella mente l'esperienza passata (immagini, sensazioni o nozioni), di riconoscerla come tale e di localizzarla nello spazio e nel tempo. La sezione Memoria si concentra sul tema del ricordo in quanto immagine fissata nella mente di un evento personale, collettivo, culturale passato. Il ricordo, in questo senso, diventa un tassello fondamentale per formare la personalità propria, della società e della comunità in cui si vive, ponendo le basi per un futuro migliore, appreso da ciò che è stato.

Le illustrazioni di riferimento sono state realizzate con tre tecniche differenti: disegno digitale, xilografia e collage (con ritagli da riviste e libri antichi dalla fine del 1800 agli anni '60 del secolo scorso). Di base sono tutte tecniche antiche che, con il progresso tecnologico dei mezzi digitali, si sono trasformate: il disegno a matita in disegno digitale su tavoletta grafica; la xilografia in stampa; il collage cartaceo in collage digitale. Anch'esse dunque sono un inno al ricordo.

Laboratori

Riprendendo la dinamica dei testi futuristi, attraverso la tecnica del collage e del caviardage, si estrapolano dei frammenti di testo all’interno dei libri scelti, un numero di parole, versi, immagini. Si crea, così, una poesia visiva, ricostruendo e interpretando la memoria di fatti storici non troppo lontani, impressi nella memoria collettiva dell’umanità.

Riprendendo la tecnica utilizzata nelle illustrazioni dell'opera "Regine della Scienza", si propone di ricreare le iniziali del proprio nome attraverso l’utilizzo di una tecnica di stampa diretta.

Percorsi video

Cortometraggio realizzato presso la scuola secondaria di primo grado "T. Buazzelli" (I.C. "Via Nicola M. Nicolai") di Roma, nell'ambito del progetto "Fuoricampo", a.s. 2015/2016.

Settembre 1944. In un paese del nord Italia, un Ufficiale Nazista e un Ufficiale Fascista danno la caccia ad una famiglia ebrea. Tra questi vi è il giovane Chaim.